Le dinamiche migratorie interne rivelano il costante aumento della popolazione giovanile che decide di trasferirsi a Milano, a testimonianza del dinamismo e attrattività della città. Il progetto Milano 2035 si rivolge a questi giovani in cerca di autonomia abitativa e pronti a mettersi in gioco per il cambiamento della città, attraverso la sperimentazione di modi di abitare differenti: più aperti, inclusivi e accoglienti. Affiancando all’offerta di casa l’opportunità di essere accompagnati in percorsi di cittadinanza e attivazione, il progetto vuole lavorare sulla sperimentazione di “ecosistemi territoriali di accoglienza”, che interpretino appieno le potenzialità dell'abitare, accompagnando i giovani alla costruzione di relazione con le comunità locali. Per farlo si propone di coinvolgere 5.000 giovani nelle attività del progetto, come potenziali beneficiari del sistema di offerta di casa e servizi per orientare le domande ma anche costruire connessioni tra i giovani e la città. Allo stesso modo vuole attrarre le offerte di proprietari privati, investitori e gestori per costruire un canale di contatto diretto con le domande.

  • 2018

  • Contatti
  • Fondazione DAR Cesare Scarponi Onlus, La Cordata scs, Fondazione Attilio e Teresa Cassoni, Associazione MeglioMilano, Genera s.c.s. Onlus, Cooperativa Sociale Tuttinsieme, ACLI provinciali di Milano, Associazione Collaboriamo, Associazione Housing lab, Fondazione San Carlo Onlus, , Associazione CIESSEVI, Officina dell’Abitare coop. Sociale, Università degli Studi di Milano Bicocca - Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Politecnico di Milano – Dipartimento Dastu, Comune di Cinisello Balsamo

  • Area Metropolitana Milanese