Tutti attraversano momenti di disagio e difficoltà; nella gran parte dei casi è sufficiente la presenza diffusa di un sistema di solidarietà e socialità, in altri, invece, è opportuno essere aiutati concretamente a riprendere un progetto di vita interrotto prima di trascinare se stessi e la propria famiglia nel vicolo cieco dell’assistenzialismo. Per questo si intende facilitare il raggiungimento di livelli di autonomia sostenibile dei soggetti fragili e del loro nucleo familiare, costruendo a livello comunitario risposte sia riparative che preventive, riorientando e (ri)generando risorse economiche e sociali nel territorio. Le fragilità, incontrandosi, possono divenire occasione di fecondità qualora i bisogni espressi, divengono opportunità anche per generare (nuove) risorse economiche e relazionali; grazie all’attivazione di un circolo virtuoso che esca dai consueti confini istituzionali per abbracciare anche la cittadinanza, le Aziende for-profit, il mondo della comunicazione. Un disegno complesso di impegni ed attenzioni, spiegato dalla natura della fragilità e della vulnerabilità. 

  • 2015

  • Sito Web Ufficiale
  • Associazione Diakonia Onlus, Caritas Diocesana Bergamasca, Comune di Bergamo Ambito 1 di Bergamo, Associazione Adb, Associazione Auser, Associazione Uildm, Fondazione Comunità Bergamasca

  • Bergamo, Gorle, Orio al Serio, Ponteranica, Sorisole e Torre Boldone