Segni di Futuro coinvolge il territorio della Valle Camonica composto da 41 piccoli Comuni, contraddistinti da una stagnazione economico-sociale che determina la crisi del mercato del lavoro, l’invecchiamento demografico e il disorientamento dei giovani. Nonostante la carenza di statistiche ufficiali, si stima che la disoccupazione della Valle Camonica per il 2017 sia compresa tra l’8% e il 9%. In generale gli abitanti di questi comuni vivono una situazione di immobilismo occupazionale che non permette l’ingresso di giovani nel mercato del lavoro.
Ai dati quantitativi si aggiungono le osservazioni e le interviste effettuate in questi ultimi anni dagli operatori dei servizi sociali e, più in generale, dei servizi per l’impiego dalle quali è emerso un diffuso disorientamento dei giovani, nonché la mancanza di interventi preventivi. Eppure si tratta di una fascia di popolazione con enormi potenzialità, ma che si affaccia al mondo del lavoro con un senso generalizzato di incertezza: i ragazzi si ritrovano sostanzialmente soli nella ricerca del lavoro, nelle scelte, nell'individuazione della meta e nella costruzione della loro identità lavorativa. L’obiettivo principale del progetto del progetto è quello di affrontare il problema dell’occupabilità dei giovani nella fascia di età tra i 16 e i 30 anni, circa 11.500 persone, e il disorientamento di famiglie e giovani sulle prospettive future legate alla disoccupazione.

  • 2018

  • Contatti
  • Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona, Comunità Montana di Valle Camonica, Provincia di Brescia, Sol.Co.Camunia, Cooperativa Sociale il Cardo, Cooperativa Sociale Arcobaleno, Cooperativa Sociale Azzurra e Cooperativa Casa del Fanciullo, Fondazione della Comunità Bresciana

  • 41 Comuni della Valle Camonica