Mano a Mano. Fare insieme per stare insieme si riferisce a 12 dei 60 Comuni della Provincia di Lodi e intende affrontare il problema della gestione ancora molto estemporanea e frammentata del fenomeno migratorio, secondo tre assi critici: governance tecnico-politica, rapporto con il territorio, qualità dei dispositivi di accoglienza. L’obiettivo generale consiste nel promuovere lo sviluppo e l’affermazione di forme partecipate e comunitarie di gestione del fenomeno migratorio che favoriscano la diffusione di un modello di accoglienza capillare attraverso: a. lo sviluppo di forme di governance sulle tematiche della migrazione grazie alla definizione di accordi e linee guida tra Prefettura, Comuni, enti gestori e cittadinanza, b. la riduzione dei timori e delle diffidenze della comunità e il miglioramento della percezione del fenomeno migratorio grazie a occasioni di incontro per italiani e migranti, c. la realizzazione di un modello locale di accoglienza e post-accoglienza che migliori i relativi percorsi dei migranti tramite confronto tra gli enti gestori per la stesura degli accordi tecnici, ascolto delle istanze e coprogettazione coi migranti e, in fase di uscita, sperimentazioni di adozioni presso famiglie italiane, cohousing e microcredito a favore di iniziative imprenditoriali.

  • 2018

  • Contatti
  • Famiglia Nuova Società Cooperativa Sociale ONLUS, Caritas Lodigiana, attraverso l'Associazione Emmaus, Cooperativa Sociale Le Pleiadi Servizi, Movimento per la Lotta contro la Fame nel Mondo, Centro Provinciale Istruzione Adulti (CPIA), Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi, Associazione "Tutto il mondo" ONLUS, Azienda Speciale Consortile del Lodigiano per i servizi alla persona.

  • Provincia di Lodi: Abbadia Cerreto, Boffalora D'adda, Brembio, Casalpusterlengo, Caselle Landi, Castelnuovo Bocca D'adda, Cervignano D'adda, Corte Palasio, Crespiatica, Graffignana, Massalengo, Orio Litta.